Cosa mangiare con il virus intestinale | Farmafamily.it
REGISTRATI E OTTIENI SUBITO UNO SCONTO DEL 3% SPEDIZIONE GRATUITA DA € 39,90
Marche    Offerte    Blog
Accedi/Registrati
Wishlist
0

Cosa mangiare con il virus intestinale?

Una guida su cosa mangiare con il virus intestinale per anticipare la guarigione

 

Ecco cosa mangiare con il virus intestinale per guarire più in fretta

Nausea, vomito, dolori addominali, scariche di diarrea: la gastroenterite, nota anche come influenza intestinale, ha origine virale e può manifestarsi attraverso sintomi differenti, ma comunque legati all'apparato gastrointestinale. Generalmente tali sintomi scompaiono nel giro di qualche giorno, anche se in alcuni casi possono protrarsi più a lungo. In questi casi una corretta alimentazione è utile per contrastare i disturbi dell'influenza intestinale e favorire una guarigione più veloce. Vediamo quindi cosa mangiare con il virus intestinale e soprattutto quali alimenti è meglio evitare.

Quali sono gli alimenti consigliati e quali evitare 

In caso di diarrea o vomito si tende a perdere liquidi e sali minerali che sono molto preziosi per il corretto funzionamento dell'organismo. È bene quindi idratarsi molto bevendo:

- acqua
- tisane
- tè
- centrifugati
- brodo
- spremute

Da evitare
sono invece alcolici e caffeina questo perché gli alcolici agiscono come diuretici e la caffeina favorisce la motilità intestinale: il loro consumo potrebbe quindi aggravare la situazione.

Anche latte e latticini sono da evitare: peggiorano le scariche di diarrea a causa della riduzione temporanea delle lattasi, enzimi che liberano il lattosio per consentirne l'assorbimento. Meglio poi non ingerire alimenti difficili da digerire come le pietanze troppo salate, i cibi grassi, speziati o troppo conditi. 

Ecco invece cosa mangiare con il virus intestinale per migliorare la situazione:

- carboidrati complessi come pasta, riso, pane (ma non integrali) e patate
- carni bianche
- pesce

Cosa mangiare con il virus intestinale: prodotti consigliati

Se necessario si possono assumere farmaci antidiarroici come le capsule di Imodium, indicato in caso di diarrea acuta.

In ogni caso, è sempre consigliabile assumere probiotici per ripristinare l'equilibrio della flora batterica intestinale. Come ad esempio l’integratore Puraflor, disponibile in bustine di fermenti lattici probiotici a rapida disponibilità. Aiuta a riequilibrare la flora batterica, facilita l'insediamento di nuovi batteri e stimola quelli già esistenti. 

I flaconcini di Prolife Lactobacilli a base di fermenti lattici e di Vitamine B, sono invece utili nell’apporto di una quota integrativa che favorisce il fisiologico equilibro della flora batterica intestinale.